Shina Lab

Il laboratorio di Shina

Scemo chi [NON] legge. [3.] Un po’ di me non guasta mai. *^*

Salve a tutti…  *chiedo venia per il ritardo Milord, ma ho avuto parecchio da fare in quest’ultimo periodo! Ahem… come dire, non le sembra un po’ esagerata la frusta? No?!?*

Dicevo, salve a tutti e benvenuti a questa terza puntata. Sì, lo ammetto  *Abbassi la mano Milady, è chiaro che questo post parla di me… no, non ha vinto nessun chupa-chups alle arachidi cinesi.* Lo ammetto, questo è un post di auto-spam…

*Piccolo promemoria per i neofiti del genere: con il termine tecnico auto-spam, si intende la Tremendamente, Spudoratamente, Vergognosamente Efferata Pubblicizzazione della propria opera e/o delle proprie opere.

Ok, ok, sarò franca… non pubblicizzo le mie storie perchè sono extrafigherrime, bensì perchè se le cagano in pochi.
CORREZIONE: Non è vero… in realtà vi prendevo per il culo. Insomma, qualche tempo fa ho ricevuto un consiglio veramente galvanizzante, che può sembrare scontato e che invece molti pseudo-scrittori ignorano o [peggio] fingono di non conoscere. Il consiglio è il seguente: scrivere per sè, per far parlare il proprio io, le proprie corde più profonde… i commenti dei lettori sono un bonus, non qualcosa di indispensabile per continuare!

Perciò posso affermare che pubblicizzerò aquì le mie storie, semplicemente per servirmi del MIO blog per farmi un pochinino di pubblicità… senza nulla a pretendere, ovviamente. Starà a voi decidere se varrà la pena di continuare o meno. Ecco a voi la lista:

1. Ecco a voi  *rinfili i pon-pon in naftalina Milord, se non le dispiace… grrrraaaaazie!* la mia prima Long [termine con cui si indica una produzione lunga, con più capitoli] a cui sono moooooolto affezionata e che tratta di una coppia gay. In realtà dire che parla della relazione complicata tra Shaun e Cory sarebbe minimizzare… parla di loro ma parla del loro mondo, parla di sesso visto da mille punti di vista diversi. Senza contare che tutta la storia è vista da un punto di vista emotivo/pessimistico/mezzo-dark… non spietatamento mieloso e romantico. *^* A chi dovesse interessare il genere, corra a guardare qui [http://www.efpfanfic.net/viewstory.php?sid=1251209&i=1]. Il titolo della storia è “Lucky Strikes”.

2. Storia numero DDDUE. Questa è, invece, una piccola OS [One-Shot, termine con cui si indica una storia breve, composta di un solo capitolo con più di 500 caratteri]. Dicevo, una piccola OS sulla  discriminazione e la violenza contro le donne. Niente di palloso, è la breve storia di Anna, che deve combattere e uccidere per salvarsi la pelle. Combattere contro un odio che ha radici nel veleno più acido e atroce. Per chi fosse interessatooooo…. aquì [http://www.efpfanfic.net/viewstory.php?sid=1281409&i=1]. Il titolo della storia è, semplicemente “Bang”.

3. E passiamo alla storia nnnnumero treeee!  *ufff…sbufff. Che fatica. Mi passi l’acqua, Milord… e si tolga quei pantaloni attillati. Insomma, un po’ di decenza. [sbava]* Un’altra long  [blablabla...lunga...blabla...capitoli...] a cui tengo con tutta l’anima. Narra di quattro “anime”, quattro persone che si cercano, di equilibri fragilissimi, di creature complementari che non potrebbero vivere l’una senza l’altra. Niente romanticismo mieloso  *e brava Madame… mi fa venire le carie, sì, lo aborro… quasi sempre almeno*, solo storie il più crude possibile. Eccola qua, ve la consiglio vivamente, e non solo per falsa modestia [http://www.efpfanfic.net/viewstory.php?sid=1289788&i=1]. Il titolo è “Mercy Street”. L’ispirazione viene da una canzone *atrocemente splendida* di Peter Gabriel… vi consiglio di ascoltarla [insieme a "Here comes the flood"] durante la lettura… se mai la farete!! :D

4. Infine, siamo [per ora], in dirittura d’arrivo… ecco l’ultima arrivata in data odierna: un’altra OS che tratta di oppressione e desiderio di libertà, assuefazione e speranza. Sì, lo ammetto, temi trattati, barbosi e bisunti… ma qui è diverso. Volete scoprirlo?? A voi [http://www.efpfanfic.net/viewstory.php?sid=1294133&i=1]. Il titolo è “Cancello numero 4″.

Come dire, me la canto e me la suono. A volte capita. E a volte serve. :) Vi consiglio di leggerle, anche solo per capire dove sbaglio, cosa potrei correggere etc.
Vi ringrazio in anticipo e aggiungo  *a chi lo aggiungo che qui non c’è nessuno che legge, ma io lo aggiungo lo stesso. Oh, no, non pianga Milord… scherzavo, certo che lo so che lei mi legge sempre. Gliene sarò eternamente grata. E si levi quei pantaloni, dannazione… vorrei essere lucida mentre scrivo. Graaaazie.* Dicevo, aggiungo che sono in ritardo di un giorno con le care Parole… domani recupererò, postando quella di oggi e quella di domani. Chiedo scusa ma la parola di oggi (che coincide con la OS n. 4 della suddetta lista) mi ha portato via più tempo del previsto. :)

Con grande affetto

Rory
Melassa a tutti e cià. <3

"Ogni anno muore uno scrittore depresso. Leggete queste storie, salvate una vita." <3

This entry was posted on mercoledì, ottobre 3rd, 2012 at 22:03 and is filed under Recensioni. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0 feed. You can leave a response, or trackback from your own site.

Leave a Reply





XHTML: You can use these tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>